Diese Seite empfehlenEmail Facebook Twitter

Italiano

Il Museo Segantini

Il Museo Segantini di St. Moritz è stato eretto nel 1908 come una sorta di monumento visitabile in memoria del grande artista, che trascorse gli ultimi anni della sua vita in Engadina. L’edificio circolare con la cupola im­po­nente richiama la forma del padiglione progettato da Segantini per l’Esposizione universale del 1900, che avrebbe dovuto ospitare il suo Pano­rama dell’Engadina. Il Museo è stato completamente ristrutturato, restaurato e ampliato tra il 1998 ed il 1999..

Con il maestoso Trittico ispirato alle Alpi La vita, La natura e La morte Segantini realizzò una delle ultime opere simbolistiche dell’Otto­cento. Infatti riproduce l’esistenza umana in armonia con la natura. Dal 1897 al 1899 l’artista lavorò ad un Panorama delle Alpi di dimensioni gigantesche, destinato all’Esposizione universale di Parigi del 1900 e da esporre in un padiglione ideato dallo stesso Segantini. Il progetto fallì a causa dei costi elevati, cosicché l’artista congiunse i due dipinti La vita e La morte, iniziati nel 1896, con il dipinto centrale La natura, in modo da collegarli in un’unica opera.

Lungo il Sentiero-Segantini sono collocati sei tabelloni che forniscono interessanti informazioni biografiche e note critiche sulla vita e l’opera di Giovanni Segantini. Il sentiero inizia di fronte all’Hotel Soldanella, prosegue al di sopra del Museo Segantini e termina in Via Somplaz, nei pressi della zona residenziale Suvretta.

Giovanni Segantini (1858-1899)

Nasce il 15 gennaio ad Arco (Trento). Frequenta l’Accademia di Brera a Milano. Nel 1880 Segantini apre il suo primo atelier a Milano. Nel 1881 si trasferisce con Luigia Bugatti, detta Bice, in Brianza. Nel 1886 l’artista si stabilisce a Savognino, un paese nell’Oberhalbstein nei Grigioni, e nell’ agosto del 1894 Segantini si trasferisce
a Maloja in Engadina.

Dal 1896 la famiglia trascorre i mesi invernali a Soglio in Val Bregaglia. Il 28 settembre del 1899 Segantini muore sullo Schaf­berg, il monte che sovrasta Pontresina. Nelle Alpi svizzere l’artista trae ispirazione dal paesaggio montano, a cui conferisce una intensissima lumi­nosità, trasponendo sulla tela la natura osservata molto analiticamente e, al contempo, attribuendole un contenuto profondamente simbolico. Segantini, infatti, è uno dei massimi esponenti del Simbolismo.

Fondazione Otto Fischbacher

Il Museo Segantini, oltre alle opere della propria collezione, ospita anche la straordinaria raccolta di nove dipinti e tre disegni appartenenti alla Fondazione Otto Fischbacher Giovanni Segantini. Con questa serie di significative opere d’arte a St. Moritz è esposta la raccolta più importante e completa a livello mondiale dei dipinti di Segantini. Le opere esposte com­pren­­dono sia i primi dipinti come il Bacio della croce sia opere come "A messa prima" e il suo dipinto più famoso Ave Maria a trasbordo. Soprattutto il periodo di Savognino è esaurientemente rappresentato con sei dipinti.

 

 

 

Ristrutturazione del museo
Il Museo Segantini rimarrà chiuso dall'11 marzo 2019 fino a metà dicembre 2019 per lavori di ristrutturazione e ampliamento.
Una mostra di opere dell’artista sarà esposta al Forum Paracelsus, St. Moritz Bad, a partire dal 6 aprile 2019.
Visualizza il sito

Ristrutturazione e nuova apertura

Il Museo Segantini riaprirà i battenti il 20 dicembre 2019 dopo i lavori di ristrutturazione e ampliamento. Durante la ricostruzione le opere di Giovanni Segantini saranno disponibili al pubblico presso il "Forum Paracelsus".

Il Museo Segantini resterà chiuso dal 10 marzo al 20 dicembre 2019 per lavori di ristrutturazione e ampliamento. Ma anche durante questo periodo gli amanti dell’opera di Giovanni Segantini avranno modo di ammirare i dipinti e i disegni del grande simbolista. Il Comune di St. Moritz ha infatti messo a disposizione della Fondazione Giovanni Segantini un locale d’esposizione che con la sua particolare storia e atmosfera offre un ambiente davvero congeniale all’universo figurativo dell’artista: il Forum Paracelsus a St. Moritz Bad. 

In questa grande sala in stile classicista, costruita nel 1866 e adibita un tempo alle cure termali, restaurata con molta accuratezza nel 2014, è possibile ammirare, accanto a una documentazione sulla storia di St. Moritz come stazione di cura, la montatura in legno di larice della fonte d’acqua minerale Mauritius, che risale all’anno 1411 a.C. ed è la costruzione in legno più antica e meglio conservata in Europa. 

Forum Paracelsus
Forum Paracelsus

Giovanni Segantini scrisse: «Le cose che più amo sono il sole, dopo il sole la primavera, poi le fonti che scaturiscono limpide dalle rocce nelle Alpi [...]». Così la prima mostra segantiniana nel «Forum Paracelsus» (6 aprile – 15 settembre 2019) si concentra – in sintonia con la sede espositiva – su un tema fondamentale per l’artista: l’acqua e le fonti. 

In questo contesto dipinti come «Sera alla fontana (Il pastore innamorato)» (1882-83), «Ave Maria a trasbordo» (1886), «Il bagno del bambino» (1886-87), «La portatrice d’acqua» (1886-87), «Costume grigionese»(1887), «Vacca bruna all'abbeveratoio»(1892), «Vanità (La fonte del male)» (1897) assumono una posizione di rilievo nella mostra.

Ma saranno esposti anche altri capolavori, come «Ritorno dal bosco» (1890), «Mezzogiorno sulle Alpi» (1891) e «La raccolta del fieno» (1889-98).  

Vacca bruna all'abbeveratoio
Vacca bruna all'abbeveratoio

Una seconda mostra (21 settembre – 20 ottobre 2019), intitolata «Dal buio alla luce», presenta al pubblico disegni dell’artista raramente esposti e una scelta di nature morte e ritratti, che dimostrano la maestria di Segantini in questi generi pittorici. 

Orari d'apertura

MUSEO SEGANTINI    
Dal 10 dicembre al 10 marzo 2019 Martedì a domenica 10.00-12.00 ore e 14.00-18.00 ore
Dal 11 marzo al 5 aprile 2019 Trasloco Chiuso
FORUM PARACELSUS    
5 aprile 2019 Verniciatura  
Dal 6 aprile al 21 aprile 2019 Martedì a domenica 11.00-17.00 ore
Dal 23 aprile al 2 giugno 2019 Martedì a domenica 14.00-17.00 ore
Dal 4 giugno al 15 settembre 2019 Martedì a domenica 11.00-17.00 ore
Dal 16 settembre al 20 settembre 2019 Chiuso  
Dal 21 settembre al 20 ottobre 2019 Martedì a domenica 11.00-17.00 ore
20 dicembre 2019 Riapertura del Museo Segantini